mod_custom_adv2

Antichi sapori: dai prodotti tipici dell'Emilia Romagna, dalle ricette tradizionali, dalla cucina romagnola.
In Romagna, con la lavorazione artigianale di prodotti naturali, e solo prodotti di stagione, dal 2005 l'azienda Luvirie di Riccione produce specialità alimentari dalla cucina tradizionale e dai piatti tipici delle arzdore, le signore dei casolari romagnoli: prodotti agroalimentari tradizionali per aziende alimentari e vendita al dettaglio, eccellenza di gusti e sapori.
Mostarda Cremonese Piccante - Abbinamento a Bollito e Formaggi
MOSTARDA CREMONESE PICCANTE
SPECIALITA' E CONDIMENTI, PRODUZIONE ARTIGIANALE

Due formati, in vasetto di vetro:
- 450 gr, 6 vasetti per cartone
- 2,20 Kg, 2 vasetti per cartone

Ingredienti: fichi, pere, albicocche, ciliegie, clementine, pesche, brassica (in proporzione variabile), zucchero, fruttosio, glucosio, aroma senape.
Prodotto alimentare senza glutine (Gluten Free).
FRUTTI DI STAGIONE E PRODUZIONE ARTIGIANALE PER IL GUSTO DEL PICCANTE
ASSIEME A BOLLITO E FORMAGGI, LA MOSTARDA TRADIZIONALE, CONOSCIUTA E DIFFUSA IN TUTTA ITALIA

La mostarda cremonese, la più nota tra le varie mostarde regionali, deve la sua diffusione in tutta Italia ad Enea Sperlari che ne inizia la produzione industriale a partire dal 1836, fino ad allora prodotta artigianalmente dalle famiglie cremonesi ricorrendo ai frutti della stagione a cavallo tra estate ed autunno: zucca, anguria bianca, fichi, mele, pere, ciliege, clementine.
Molto probabilmente, in epoca più antica, al posto dello sciroppo si utilizzava il mosto cotto, prodotto della vendemmia autunnale, e forse il termine "mostarda" deriva proprio da "mosto ardente".
Per gustare a pieno il sapore piccante della mostarda è consigliabile non lasciar trascorrere troppo tempo dalla sua produzione: il gusto della senape, molto volatile infatti, dopo i primi mesi inizia a disperdersi.

Dopo l'apertura, conservare in frigorifero.
Scadenza 36 mesi.