mod_custom_adv2

Antichi sapori: dai prodotti tipici dell'Emilia Romagna, dalle ricette tradizionali, dalla cucina romagnola.
In Romagna, con la lavorazione artigianale di prodotti naturali, e solo prodotti di stagione, dal 2005 l'azienda Luvirie di Riccione produce specialità alimentari dalla cucina tradizionale e dai piatti tipici delle arzdore, le signore dei casolari romagnoli: prodotti agroalimentari tradizionali per aziende alimentari e vendita al dettaglio, eccellenza di gusti e sapori.
Savor di Romagna - Prodotti tipici naturali romagnoli da Luvirie
IL SAVOR DI ROMAGNA
PRODOTTI TIPICI DELLA ROMAGNA

Due formati, in vasetto di vetro:
- 240 gr. (12 pezzi per cartone)
- 2 kg. (vaso singolo)

Ingredienti: Mosto cotto, mele cotogne, pere, mele, uvetta, noci, mandorle, scorza d'arancia, cannella.
Prodotto alimentare senza glutine (Gluten Free).
AMARCORD: PRODUZIONE ARTIGIANALE E LAVORAZIONE TRADIZIONALE
VERO FRUTTO DELLA TERRA, TIPICO PRODOTTO DELLA VENDEMMIA ROMAGNOLA

Tra i prodotti tipici romagnoli, al barattolo in vetro del Savor viene riservato un posto di eccellenza perché vero frutto della terra, della lavorazione tradizionale legata alla vendemmia, tanto da essere tuttora quasi sconosciuto, ancora oggi, nelle zone di mare.
Le famiglie contadine dell'entroterra romagnolo, infatti, durante la vendemmia di fine settembre e inizio ottobre, ricorrevano alla ricetta tradizionale del Savor, utilizzando ogni frutto che la terra offriva in quel periodo, senza che nulla venisse buttato, facendo scorte per l'inverno che sarebbe seguito.
Nel tipico Savor di Romagna, quindi, veniva inizialmente bollito il mosto d'uva, appena pigiato, poi vi si aggiungeva la frutta (mele cotogne, pere, prugne, scorze d'arancia e tutta la frutta secca di cui si disponeva) in modi e quantità che variano da zona a zona.

PRODOTTO ALIMENTARE NATURALE: SAPORI E GUSTO
DOLCE E SOSTANZIOSO, COME SERVIVA IN CAMPAGNA

Gli ingredienti utilizzati nel Savor (mosto d'uva e frutta, di stagione e secca) producono come risultato una confettura sostanziosa, ricca di zuccheri, indispensabili nel lavoro da svolgere, giorno dopo giorno, nelle campagne romagnole. Una volta pronto il Savor, tra le metà e la fine di ottobre, in Romagna di lì a poco, ai primi di novembre, è tempo di Formaggio di Fossa, come quello di Sogliano di Romagna, quindi in queste zone era tradizione che venissero consumati assieme.

ABBINAMENTI TRADIZIONALI: CONSIGLI PER LA CUCINA E LA TAVOLA
IDEALE CON FORMAGGIO DI FOSSA E RICOTTA, ANCHE CON POLENTA E DOLCI

Per tradizione romagnola, il Savor di Romagna viene accompagnato con il Formaggio di Fossa, suo abbinamento ideale, ed anche assieme alla Ricotta. Ugualmente squisito e sorprendente risulta sulla polenta, sui dolci (come gelato, panna cotta o crostata), su altri formaggi dolci e aciduli (come, ad esempio, Castelmagno e Taleggio).