Mostarda Bolognese Dolce, Luvirie Romagna

Mostarda Bolognese Classica

7,00 IVA inclusa

Mostarda Bolognese Dolce: la versione classica della mostarda bolognese, come frutto di una lingua sperimentazione a partire da un vecchio libro di ricette delle “Sfogline” emiliane (le signore della casa, chiamate Arzdore in Romagna).
Senza ricorrere ad alcun additivo o conservante chimico, nella lavorazione della mostarda bolognese dolce la frutta (rigorosamente fresca e di stagione, a partire dalle mele cotogne) venga tenuta a pezzetti o cubetti, per meglio conservarne il sapore quando arriva sul palato.
Poi, nella ricetta Luvirie, si cuociono leggermente per 15 minuti mele (Renette o Campanine), mele cotogne e prugne, nello zucchero di canna, lasciando quindi a raffreddare prima della pastorizzazione.
La mostarda bolognese (pur venendo definita “mostarda”) non è piccante, al contrario delle altre, ma dolce (tanto da essere più propriamente una “confettura bolognese”), tanto che il suo utilizzo comune è come ripieno per i Tortelli di Frolla dolci e per la Pinza (un altro dolce della tradizione Bolognese), mentre non viene usata come abbinamento alla carne bollita.
Resta invece ottima come abbinamento ai formaggi teneri.

Ingredienti: mele cotogne, mele, prugne, zucchero di canna, arance.
Scadenza: 30 mesi c.a.

Produzione artigianale Luvirie, senza conservanti né coloranti.
Sapore dolce, prodotto senza glutine, alimento vegano.
Vaso da 220g

Mostarda Bolognese Dolce

La versione Classica della mostarda bolognese è il risultato di una lingua sperimentazione a partire da un vecchio libro di ricette delle “Sfogline” emiliane (le signore della casa, chiamate Arzdore in Romagna) che includeva anche la mostarda bolognese tipicamente dolce.
Senza ricorrere ad alcun additivo o conservante chimico, la lavorazione prevede che la frutta (rigorosamente fresca e di stagione) venga tenuta a pezzetti o cubetti, per meglio conservarne il sapore quando arriva sul palato.
Poi, nella ricetta Luvirie, si cuociono leggermente per 15 minuti mele (Renette o Campanine), mele cotogne e prugne, nello zucchero di canna, lasciando quindi a raffreddare prima della pastorizzazione.
La mostarda bolognese (pur venendo definita “mostarda”) non è piccante, al contrario delle altre, ma dolce (tanto da essere più propriamente una “confettura bolognese”), tanto che il suo utilizzo comune è come ripieno per i Tortelli di Frolla dolci e per la Pinza (un altro dolce della tradizione Bolognese), mentre non viene usata come abbinamento alla carne bollita.
Resta invece ottima come abbinamento ai formaggi teneri.

Consigli in Cucina per la Mostarda Bolognese Dolce

Come da tradizione, la mostarda bolognese in cucina viene utilizzata come ripieno per la pinza o per i tortelli dolci. Oppure viene gustata, con grande soddisfazione, accostandola a formaggi teneri e semifreschi di pecora o di mucca (ottima con il taleggio).

Ingredienti Mostarda Bolognese Dolce

Prodotto artigianalmente, senza coloranti e conservanti.
Ingredienti: mele cotogne, mele, prugne, zucchero di canna, arance.

Frutta utilizzata: 120 grammi ogni 100.
Zuccheri totali: 50 grammi ogni 100.

Prodotto in laboratorio che usa frutto a guscio.
Dopo l’apertura conservare in frigo 0°-4°C e consumare in breve tempo.

Mostarda Bolognese Dolce

Peso 400 g
Salute e Sapore

, ,

Produzione Artigianale

Mostarda Bolognese Dolce, in Confezione Regalo

Come idea regalo:

  • nel cesto di prodotti tipici.

Ti potrebbe interessare…